Rafforzare le associazioni di volontariato

Dobbiamo dare più spazio e mezzi agli operatori professionali del volontariato e delle associazioni caritatevoli togliendo quella discrezionalità ai politici e agli assessori ai servizi sociali che non giova alla causa. Inoltre si deve intensificare la cooperazione con la chiesa, sperando che si segua anche nel piccolo la strada che Papa Francesco ha indicato.

Bisogna anche ricordare che in altre nazioni il volontariato è favorito dal fatto che chi non dimostra di “prestare servizio”, ad esempio nel corpo volontario dei vigili del fuoco, in quello della protezione civile o nelle forme volontarie delle varie organizzazioni sanitarie, paga automaticamente più tasse dirette (fino al raggiungimento dei 50 anni) e quella percentuale va direttamente alle organizzazioni di volontariato. Questo può rappresentare un modo per attuare quel principio di reciprocità tra comunità e individuo, dove chi non mette a disposizione il suo tempo e le sue conoscenze deve invece dare un contributo finanziario.

 

 
FACEBOOK - GIGI SANNA PRESIDENTE