Scuole internazionali vicino ai conglomerati produttivi

È doveroso, se vogliamo attrarre non solo industrie di alta tecnologia ma anche personale altamente qualificato che ancora non possiamo avere in Sardegna, istituire vicino alle zone industriali (porti e i centri interni) scuole internazionali in lingua inglese, per i figli dei manager e degli specialisti internazionali che vengono con la loro famiglia a vivere e lavorare in Sardegna. 

Pare un’assurdità essere orgogliosi di squadre di calcio competitive e quasi o interamente composte di giocatori stranieri, ma non essere in grado di attrarre eccellenze internazionali per portare avanti la nostra economia, rendendola competitiva e portando cosi ricchezza al popolo sardo.

FACEBOOK - GIGI SANNA PRESIDENTE