Asilo in lingua sarda 

L’identità culturale di un popolo si deve vivere in famiglia e nella comunità in maniera naturale e non artificiosa. La scuola materna e quella dell’infanzia possono e devono compensare alla mancanza temporale dei genitori per motivi di lavoro nei primi 6 anni di vita del bambino in modo da non alterare ma aiutare l’integrazione culturale dello stesso e in più favorire quella di bambini provenienti da altre realtà.

È quindi da promuovere che fino al livello di scuola elementare si parli in lingua sarda, magari cominciando a imparare in maniera gioviale i primi termini in inglese.

Queste esperienze sono state fatte in molti paesi europei con un alto tasso d’immigrazione. I primi sei anni e soprattutto quelli che vanno dai 3 ai 6 sono cruciali per la formazione dell’identità culturale e dell’integrazione.

 

 
FACEBOOK - GIGI SANNA PRESIDENTE