l traghetto è anche biglietto da visita

Per alcune ore nelle traversate notturne e molte ore per quelle diurne abbiamo la grande occasione di rinchiudere in una gabbia centinaia di turisti (consumatori di Sardegna) che non possono scappare, almeno se non vogliono buttarsi a mare. Questo, che è il sogno di una vita per ogni esperto di marketing, si presenta ai sardi ogni anno, per molti giorni durante l’arco di una stagione turistica, ed è ignorato completamente.

Anzi, sui traghetti vigono usi e costumi per lo più napoletani (da apprezzare ma se si va a Capri) che partono dal pane (mai visto quello sardo) e finiscono nell’assoluta assenza di cultura sarda. È “auspicabile” che si riesca a costruire una piattaforma turistica con traghetti con dipendenti residenti in Sardegna che si spera sappiano identificarsi meglio con il biglietto da visita dell’isola che il traghetto rappresenta per un turista.

Su ogni traghetto poi ci devono essere centri informativi con personale specializzato e multilingue che possa aiutare i turisti a scoprire che la Sardegna non è solo spiaggia e mare, invogliando questi a compiere escursioni anche nelle zone interne. Il territorio nel raggio di almeno 80 kilometri dal porto di arrivo in Sardegna deve essere presentato al dettaglio e in rapporto agli eventi locali (tutti ad esempio quelli delle 3 settimane a venire). Il tutto deve essere abbinato a brochure sempre attuali (con calendario) in varie lingue.

Inoltre è da imporre che la Regione, in caso di aiuti diretti o indiretti, controlli le compagnie navali, sempre seguendo gli indicatori di qualità (ad esempio puntualità, accoglienza, igiene, costi, sicurezza, numero di viaggi) dettagliatamente oggettivati per un facile controllo con penali per mancato rispetto delle condizioni contrattuali. Ovviamente, applicando un sistema bonus/malus in proporzione ai salari dei dipendenti se i traguardi stabiliti siano stati raggiunti, superati o mancati, condizioni normali oggi per tutti quelli che lavorano nel terziario.

FACEBOOK - GIGI SANNA PRESIDENTE