Corruzione nella politica e nella PA 

Ogni forma di corruzione o di clientelismo deve essere combattuta alla radice e in maniera radicale, perché queste rappresentano il “tumore” per una società che vuole basarsi sulla meritocrazia e sulla concorrenza. Urge una norma che garantisca l’impunità al primo tra corrotto e corruttore che denuncia con prove il reato anche dopo anni. Questo forte deterrente dovrebbe portare, affiancato a tutte le operazioni di snellimento, elencate sopra, a una rinascita etica della “cosa” pubblica. 

FACEBOOK - GIGI SANNA PRESIDENTE