Tutti gli accertamenti e le riscossioni passano per l’ARASE (Art. 9)


L’articolo numero 9 dello Statuto Speciale per la Sardegna è chiaro: “La Regione può affidare agli organi dello Stato l'accertamento e la riscossione dei propri tributi.” Il verbo potere rende possibile un cambiamento radicale. Con una semplice comunicazione che la Regione Sardegna ritira la delega dell’accertamento e della riscossione dei propri tributi allo Stato Italiano, la Regione Sardegna diventa autonoma in materia esattoriale.

Il buon senso avrebbe da tanti anni dovuto consigliare che se bisogna pagare il 10% del proprio stipendio a terzi, non si da a questi il 100% dello stipendio per farne ritornare il 90%. Assurdo! Tutti i governi regionali che non hanno voluto cambiare questa situazione sono “colpevoli” a priori nei confronti degli interessi del proprio popolo.

Per l’1.1.2015 dopo 9 mesi per l’implementazione quantomeno dei sistemi basilari, l’ARASE deve essere nella condizione di riscuotere le tasse (accertamento comunale, riscossione regionale). La chiusura di Equitalia nel contesto sopra è ovvia.

Il cittadino non è il nemico dell’esattoria ma il suo “cliente”.

FACEBOOK - GIGI SANNA PRESIDENTE