Il Movimento Zona Franca ha presentato le firme in 7 circoscrizioni su 8

Il Movimento Zona Franca con "Gigi Sanna Presidente" ha depositato le liste e le firme per partecipare alle prossime elezioni regionali nelle 7 delle 8 circoscrizioni elettorali della Sardegna in cui si voleva presentare. In solo 2 giorni sono state raccolte quasi 7’000 firme, delle quali sono state fatte certificare ca. 5'000. Non abbiamo candidato politici e quindi nemmeno indagati, ma solo cittadini, uno spaccato di quel popolo al quale la casta si nasconde andando a ritrovarsi nei meandri degli hotel di lusso.

L’odissea burocratica per avere il “permesso” di partecipare alle elezioni sulla base di una legge elettorale anticostituzionale a tutti gli effetti, meriterebbe un opuscolo a parte. Questa legge confezionata dal “duopolio del potere” PD e Forza Italia per tenere alla larga dalle loro manovre di palazzo eventuali disturbatori, cioè noi, è l’esempio più evidente di come questi professionisti dei propri interessi sono del tutto inadeguati a ridurre la burocrazia nell’amministrazione sarda, perchè sono la burocrazia.

Il Movimento Zona Franca comincia la sua campagna elettorale e dichiara che anche in caso di possibilità di poter essere in una maggioranza governativa se nessuna forza politica raggiungesse il 25% dei consensi non farà MAI alleanze post elezioni con i partiti italiani e i suoi “collaborazionisti”. 

Lotteremo perché la Sardegna abbia finalmente un’alternativa ai presidenti di destra “babbei” (non sono parole nostre) quando si tratta dei nostri interessi, ma furbi per i propri quando ci sono da applicare premeditati cavilli per non far raccogliere le firme agli amici di coalizione. 

Ma ci vuole anche un’alternativa agli aspiranti presidenti di sinistra che denotano l’empatia di un Mario Monti, la perfetta padronanza del “politichese alto” e un curriculum politico invidiabile dove spicca l’acquisto della sanità sarda a sole spese nostre e dei nostri figli.

Auspichiamo che altre forze politiche dichiarino prima delle elezioni che anche loro non faranno mai un’alleanza con i partiti italioti e le loro stampelle “made in sardinia”, altrimenti è chiaro che SOLO chi vota Movimento Zona Franca sa già come e in che cosa investe.

FACEBOOK - GIGI SANNA PRESIDENTE