Tutti a casa perchè la coerenza è coerenza

Amici cari, siamo già vicini, anzi vicinissimi al successo. Si saprà tra poche ore. Sconfiggere la burocrazia e chi questa burocrazia mette in campo contro la libertà e la produttività, a tutti i livelli, è già un grandioso successo. Vuol dire che siamo in molti e non pochi organizzati e che anche la gente intende aiutarci. 'Intende', attenzione. Ci vuole dare credito temporaneo. E io questa apertura di credito non intendo perderla.

 

Forse qualcuno non ha inteso del perché io abbia postato due ottave di Pittanu Morette. Per fare letteratura? No, per fare politica. Perché nostro 'nonno' Morette diceva, anzi gridava UNIONE, UNIONE e ancora UNIONE. Unione dei sardi, generosità assoluta, altrimenti progresso zero. Anzi si torna indietro. Per questo avverto che qualora in voi albergasse ed emergesse quel sentimento che sempre ci ha rovinato e sempre ci rovina, e cioè l'inimicizia, farò come Grillo.

 

Manderò tutti a casa perché la coerenza è la coerenza. Mi è stata data, ad età avanzata, la possibilità, da posizione autorevole, di cominciare ad unire in qualche modo i Sardi. Non me la voglio far scappare. E' l'ultima occasione. A costo che diventi solo un messaggio di cento persone o di mille e non di cinquantamila o centomila. Sarà comunque l'inizio di una gara per sempre e non la gara di un giorno. E qualcosa resterà.

FACEBOOK - GIGI SANNA PRESIDENTE